freedom first.
La Turchia agisce contro le libertà e i valori fondamentali. I negoziati di adesione dell'UE devono finire ora!
Firma la petizione

Gentilli Signor Juncker, Signor Tajani e il Signor Tusk,

 

E 'un fatto noto che la Turchia sta violando i diritti umani e le libertà fondamentali su scala massiccia.

E 'abbastanza evidente che queste violazioni sono incompatibili con i valori fondamentali dell'UE. I  diritti umani e le libertà fondamentali sono al centro della UE come espresso nella Carta dei diritti Fondamentali dell'Unione europea. Nel preambolo, i valori della pace, della dignità umana e delle libertà fondamentali sono menzionati come valori fondamentali dell'UE.

La semplice realtà è che la Turchia sta violando pubblicamente e vergognosamente tutti questi valori e diritti. A fronte della guerra civile combattuta contro i curdi non c'è pace. Non vi è alcun rispetto della dignità umana per l’esecuzione della legge. Non c'è libertà di stampa, di espressione o di religione. Le minoranze religiose ed etniche sono perseguitate e discriminate. La stessa Commissione Europea ha ammesso che vi è stata una violazione della democrazia e dello Stato di diritto. Amnesty International e Human Rights Watch hanno pubblicato relazioni chiari a supporto di tale valutazione.

Tuttavia, l'UE continua i negoziati di adesione, indipendentemente dal fatto che la Turchia stia violando le prime condizioni per l'adesione all'UE, che sono: stabilità istituzionale che garantisca la democrazia, lo Stato di diritto, i diritti umani e il rispetto e la tutela delle minoranze;

La nostra petizione invita pertanto le istituzioni dell'UE a mettere in moto una decisione politica per porre fine i negoziati di adesione con la Turchia. Le organizzazioni che sottopongono questa petizione rappresentano minoranze oppresse dalla Turchia.

E 'chiaro oramai che i negoziati di adesione non avvicinerano la Turchia ai valori europei. Il contrario sta accadendo; siccome noi non li consideriamo abbastanza importanti i nostri valori sono declassati, con conseguenze terrificanti  per tutti coloro che sono mirati dagli oppressori, come lo possiamo vedere in Turchia.

Noi crediamo che e’ fondamentalmente importante per l'integrità e la credibilità del progetto europeo che questi negoziati di adesione sono terminati appena possibile.

Attendiamo con impazienza la vostra risposta,

Si prega di compilare il seguente modulo

Perché

Siamo convinti che sia importante, in quanto cittadino/a, di far sentire la vostra voce lottando per i diritti umani e per le libertà fondamentali. Tali diritti e libertà - i nostri valori comuni - non vengono rispettati negli attuali negoziati di adesione con la Turchia. È per questo che abbiamo lanciato questa petizione: dare ai cittadini dell'Unione europea una voce nel Parlamento Europeo e nella Commissione Europea.

I negoziati di adesione in corso stanno tardando. La Turchia non soddisfa i requisiti di gran lunga per diventare uno Stato membro dell'Unione europea. Nel 1987 la Turchia applicò, per la prima volta, per la piena adesione all'Unione europea. I negoziati di adesione si sono avviati solo nel 2005. Solo 16 dei 35 capitoli negoziali sono stati aperti - di cui solo 1 è stato chiuso provvisoriamente. Il motivo di questo processo cosi lento? La Turchia non soddisfa i requisiti. Sta trascurando i diritti umani e le libertà fondamentali e, dopo il recente fallimento del colpo di Stato, sta solamente degrandando  ulteriormente.

- La Turchia sta violando la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea. Questa Carta esprime i diritti umani e le libertà fondamentali che sono al centro della UE e ogni potenziale Stato membro deve conformarsi ad essa. Il preambolo di detta Carta stabilisce che:

"Consapevole del suo patrimonio spirituale e morale, l'Unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità umana, della libertà, dell'uguaglianza e della solidarietà; si basa sui principi della democrazia e dello Stato di diritto. Essa pone la persona al centro delle sue attività istituendo la cittadinanza dell'Unione e creando uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia.

L'Unione contribuisce al mantenimento e allo sviluppo di questi valori comuni, nel rispetto della diversità delle culture e delle tradizioni dei popoli d'Europa, nonché dell'identità nazionale degli Stati membri e dell'ordinamento dei loro poteri pubblici a livello nazionale, regionale e locale; essa cerca di promuovere uno sviluppo equilibrato e sostenibile e assicura la libera circolazione di persone, merci, servizi e capitali, e la libertà di stabilimento ".

La Turchia sta pubblicamente e vergognosamente violando praticamente tutti questi valori e diritti. A fronte della guerra civile combattuta contro i curdi non c'è pace.  Non c'è libertà di stampa siccome i giornali critici sono chiusi e giornalisti vengono perseguitati. Non c'è libertà di espressione o di religione siccome Gülenists e altre religioni diverse dall'Islam sono stati regolarmente discriminate. Non c'è uguaglianza siccome le minoranze religiose ed etniche sono perseguitate e discriminate. Quindi, non c'è rispetto per la dignità umana e la libertà.

- La Turchia sta violando le prime condizioni per l'adesione all'UE, che sono: stabilità istituzionale che garantisca la democrazia, lo Stato di diritto, i diritti umani e il rispetto e la tutela delle minoranze. Il trattato dell'Unione Europea stabilisce che qualsiasi paese europeo può presentare domanda di adesione se rispetta i valori democratici dell'UE e se si impegna a promuoverli.

La Commissione Europea ha ammesso che vi è stata violazione della democrazia e dello stato di diritto in Turchia. Le principali organizzazioni per i diritti umani sono giunti alle stesse conclusioni nel valutare la Turchia. Amnesty International e Human Rights Watch hanno pubblicato segnalazioni chiari in tal senso. Ma ancora, non sono stati interrotti i negoziati di adesione.

Molti cittadini UE repugnono per ciò che sta accadendo, ma si sentono impotenti di frenarlo. Questa petizione vuole dare ai cittadini dell'Unione una voce nel Parlamento europeo e nella Commissione Europea. I cittadini UE hanno bisogno di vedere che noi non accettiamo che i nostri valori comuni non vengono rispettati.

I negoziati di adesione con la Turchia devono finire immediatamente.

Fai sentire la tua voce firmando la petizione. Lottiamo insieme per i nostri valori fondamentali e mostriamo che siamo uniti per lottare per la dignità umana e la libertà per tutti!

Chi

L'iniziativa di questa petizione e’  stata presa dal Movimento Politico Cristiano d’Europa (ECPM) e dei suoi membri. ECPM è un partito politico europeo i cui  membri sono deputati europei e deputati nazionali di degli stati membri dell'Unione Europea.

ECPM trova che la libertà e’ un valore fondamentale della fede cristiana. Gli attuali orientamenti dell'Unione europea sulla libertà è stata modellata dai valori giudaico-cristiani e umanistici. ECPM ritiene che qualsiasi paese che non rispetta i valori fondamentali come la libertà di stampa, di religione e di espressione non deve essere in grado di aderire all'Unione europea.

Per maggiori informazioni su ECPM visitate la pagina seguente: www.ecpm.info

Per informazioni su altri partner, cliccare sul nome.

Dichiarazione di limitazione di responasabilità: Dal 2010, le attività di ECPM sono sostenute finanziariamente dal Parlamento europeo. La responsabilità per qualsiasi comunicazione o pubblicazione, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, spetta all’ ECPM. Il Parlamento europeo non è responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.

Questo sito è un'iniziativa del ECPM

Diffondere la parola

Seguici